E' sempre l'ora...dI dare e ricevere...amicizia!

martedì, settembre 30, 2008

L'ESPANSIONE NEL ROTARY: COME CONCILIARE QUANTITA' E QUALITA'
































IL ROTARY E L’ORGANIZZAZIONE DI NUOVI CLUB:
UN’OPPORTUNITA’ DI CRESCITA.

Lo scopo primario di ogni Associazione che si rispetti è quello di allargare il proprio organico per raggiungere al meglio gli obiettivi e gli scopi sociali.
Il termine più comunemente usato è ESPANSIONE, che però, soprattutto nel Rotary, non significa ampliare indiscriminatamente gli organici ma aprire le porte solo a chi è in possesso di quei requisiti indispensabili per diventare rotariani. In poche parole il difficile compito consiste nel saper coniugare QUALITA’ E QUANTITA’.
Il Rotary, fin dalle sue origini, ha applicato questo sistema ed in poco tempo il primo club fu talmente numeroso da richiedere l’apertura di altri club, prima negli Stati Uniti e poi, come ben sappiamo, nel resto del mondo.
Oltre un secolo è trascorso dalle nostre origini e tante cose sono cambiate: il mondo cambia e noi dobbiamo cambiare con esso.
Tuttavia le regole fondamentali, l’amicizia, l’etica, la tolleranza e la disponibilità al Servizio, scritte da Paul Harris, sono e dovranno restare i pilastri fondamentali del Rotary, dai quali la nostra Associazione non potrà mai discostarsi; questi pilastri, questi principi, sono la struttura portante del nostro essere rotariani da cui non potremo mai prescindere; sono questi quei principi irrinunciabili ai quali noi rotariani non potremo mai abdicare.
Pur accettando e condividendo il principio della crescita, necessaria per poter preservare e tramandare alle generazioni future i nostri ideali ed i nostri valori, questa crescita dovrà essere, sempre e necessariamente, supportata dall’alta qualità ( non solo professionale e finanziaria ma, soprattutto, etica, morale e di disponibilità al servizio ) dei candidati a nuovi Soci dei Club.
E in quest’ottica che, quale Presidente della Commissione distrettuale “ ESPANSIONE – NUOVI CLUB “, mi accingo ad espletare, unitamente ai componenti la Commissione, l’incarico che il Governatore Alberto e la Coordinatrice Daniela hanno voluto affidarmi. Li ringrazio entrambi per la fiducia che hanno voluto accordarmi.
Il nostro lavoro si articolerà nel modo seguente:


- Mappatura del territorio del Distretto, esaminato nelle tre direttrici guida: Roma, Lazio e Sardegna;

- Esame delle zone apparentemente carenti di strutture rotariane con analisi delle professionalità presenti e del possibile metterle insieme con un numero sufficiente di soggetti idonei e capaci di dare vita ad un nuovo club;

- Disponibilità di uno o più club viciniori a farsi carico dell’istruzione e dell’avvio della nuova struttura di club.

Il lavoro di mappatura è già iniziato e tutti i componenti la Commissione sono al lavoro per completare, nei tempi possibili, le fasi di individuazione delle possibilità di nascita di nuovi club.
Sono convinto che, con la collaborazione di tutti, la nostra famiglia rotariana potrà raggiungere l’obiettivo: crescere, coniugando indissolubilmente qualità e quantità. Sarebbe il modo migliore per dare concreta operatività al motto del nostro anno:
“ Concretizza i sogni !” .
Mario Virdis, Presidente Commissione " Espansione - Nuovi Club".