E' sempre l'ora...dI dare e ricevere...amicizia!

sabato, agosto 05, 2017

COLLEZIONISMO: SPUNTA LA BANCONOTA DA ZERO EURO. È NATA IN GERMANIA, PER RENDERE OMAGGIO ALLA CITTÀ DI KIEL, NEL NORD DEL PAESE.



Oristano 5 Agosto 2017
Cari amici,
La notizia che riporto è vera, non è l'ultima fake news che circola nel web: in Germania è stata coniata la banconota da zero euro. Il nuovo taglio, in circolazione dal 27 Giugno, non è la riproduzione di un fac-simile delle banconote vere, ma una vera, normale banconota emessa dalla BCE: ha la filigrana, le immagini in rilievo e gli ologrammi; l’unica differenza è che il suo valore è zero, ovvero con essa non si può comprare nulla. È solo una moneta, per quanto reale, solo da collezione.
Si, amici, anche il collezionismo ha il suo valore, anche se non è legato a quello delle monete o delle banconote che utilizza. Tuttavia un fatto è certo: finora mai era avvenuto che fosse stampata, dalla stessa Banca Centrale che fabbrica quelle vere, una banconota a valore zero, quindi praticamente priva di valore intrinseco. È successo ora per la prima volta in Germania, emessa grazie a un accordo stipulato con la Banca Centrale Europea (BCE). Come chiaramente scritto sul taglio, il suo valore di acquisto sarà nullo, mentre sarà alto quello artistico e numismatico.
Il biglietto, che ha tutte le caratteristiche anche di sicurezza di quelle “vere” (attualmente sono 7 i tagli delle banconote in euro che vanno da 5 a 500 euro), è stato emesso per rendere omaggio alla città di Kiel, capoluogo dello Stato tedesco (Land) dello Schleswig-Holstein. È stata stampata in 5 mila esemplari, ma, pensate, i pezzi sono andati tutti a ruba in meno di 24 ore, preda dei collezionisti di numismatica. Chi è andato a Kiel ha potuto comprarla per 2,50 euro, e il Comune ha già annunciato di aver ordinato una ristampa, disponibile tra un mese.
La curiosa banconota, perfettamente simile a quelle di valore reale (filigrana e ologrammi inclusi), porta su un lato la riproduzione della nave scuola della Marina tedesca, la Gorch Fock II, mentre dall'altro compaiono alcuni monumenti celebri del Continente europeo: dal Colosseo alla Sagrada Familia di Barcellona, passando per la Tour Eiffel e la Porta di Brandeburgo. Emblematico il fatto che su un lato della banconota sia rappresentata la nave Gorch Fock II, ospitata proprio in un museo della città di Kiel, a cui si è inteso rendere omaggio.
Cari amici, mentre noi in Italia ci prepariamo a dire addio alle fastidiose monetine da 1 e 2 centesimi (a partire dal 1° gennaio 2018), la Germania curiosamente ha chiesto e ottenuto dalla BCE l’emissione una nuova edizione di banconote dal valore di zero euro! I 5 mila pezzi emessi, disponibili solo in una parte del territorio tedesco, sono da considerarsi un “primo saggio” di emissione puramente celebrativa, un tributo-omaggio alla città di Kiel. I collezionisti hanno apprezzato ed è quasi certo che anche la seconda emissione andrà anch'essa sicuramente a ruba.
Credo che l'accordo per la creazione di questa banconota (che è stata immediatamente assorbita dal collezionismo), progetto noto come 'Zero Euro' e raggiunto tra le autorità locali, lo Stato tedesco e la Bce, sarà presto imitato. Il fatto che le prime 5.000 banconote siano andate esaurite in pochi giorni e che ne è prevista a breve una nuova ristampa, fanno supporre con buona certezza che i successivi collocamenti saranno ben accolti. Anche l’interesse mostrato dai numerosi media europei (tra cui quelli spagnoli come El Mundo), fanno ritenere che presto diverse altre richieste giungeranno da altri Paesi europei alla BCE, per la stampa di altre banconote a taglio zero.
Amici miei, sulle gioie e i doloro che l’euro in questi anni ha creato, sono stati versati fiumi d’inchiostro; anche io su questo blog ho avuto occasione di tornare più volte sull’argomento. Oggi, però, per quanto mi riguarda, non è un giorno che voglio dedicare alla critica: ho semplicemente voluto parlarvi di una novità che poteva essere una curiosa notizia anche per Voi. Col caldo terrificante che fa, possiamo spegnere i nostri bollori (anche di natura economico finanziaria) con un bel tuffo al mare…
Buone vacanze a tutti Voi.
A domani.
Mario



Nessun commento: