E' sempre l'ora...dI dare e ricevere...amicizia!

sabato, agosto 12, 2017

STIAMO ATTENTI: LE TRUFFE DIGITALI ORA ARRIVANO ANCHE CON WHATSAPP!



Oristano 12 Agosto 2017
Cari amici,
Incredibile ma vero: le truffe nel Web non ci danno tregua! Ora, in piena estate, viaggiano anche su WhatsApp. Stanno aumentando in maniera esponenziale i casi di raggiri che arrivano anche attraverso il popolare programma di messaggini su smartphone. Spesso (vero cavallo di troia) i messaggi apparentemente ci arrivano dai contatti della nostra rubrica, cosa che non ci fa insospettire, e così la trappola dei malintenzionati scatta con più facilità. Quali, dunque, i rischi che corriamo? Nel migliore dei casi, attraverso un link fraudolento, ci viene appioppato un abbonamento a un servizio che non solo non abbiamo richiesto ma non risulta neppure utile; uno dei più comuni è l’aggiornamento sul meteo o l’oroscopo del giorno.
Una delle “esche” usate con più frequenza è quella dei buoni spesa, proposti dalle maggiori catene di supermercati come Carrefour, Eurospin, oppure Coop, fino allo sconto spesa alla Lidl e al Conad, per arrivare alle grandi catene dell’elettronica come MediaWorld. Anche i biglietti aerei Ryanair per volare in vacanza sono nell’elenco dei messaggini di raggiro. Al malcapitato di turno viene offerta la possibilità di vincere un buono spesa anche di 250 euro, semplicemente partecipando a un sondaggio. Per rispondere a questo sondaggio, però, bisogna cliccare su un link fraudolento che porterà a un sito infettato che farà scattare costosi abbonamenti. La Polizia postale mette periodicamente in guardia da queste insidie informando sulla propria pagina Facebook che si chiama «Vita da Social». Un altro ‘cavallo di Troia’ utilizzato dai malfattori è il messaggino che invita a provare i nuovi colori di WhatsApp.
Cari amici, il problema, però, è ben più complesso e, sotto certi aspetti ben più rischioso, per gli utenti meno avveduti. Le forze dell’ordine ci mettono in guardia sui casi ben più rischiosi che riguardano delle vere truffe informatiche, attraverso le quali si rischia di veder sparire i propri risparmi dal conto in banca o alle poste. La tecnica dei frodatori qui è più raffinata e punta a rubare i codici di accesso al nostro conto online. Tra i bersagli preferiti dagli hacker, via WhatsApp, in questo caso c’è Poste Italiane. Il malcapitato viene invitato a cliccare su un link che gli promette un buono postale del valore di 500 euro. Chi è tentato e clicca sul link, invece, si trova installato a sua insaputa un ransomware o un malware sullo smartphone, in grado di rubargli i dati personali e finanziari.
Quello che circola quest’anno appare un raggiro ancora più subdolo: è una vera calda truffa dell’estate! L’unico rimedio è quello di tenere sempre gli occhi ben aperti, evitando i guai derivanti dal cliccare sui link sospetti. Dai dati forniti dalla Polizia postale, le truffe riguardano anche le carte Postepay o Postepay Evolution. Agli utenti viene inviato un messaggio mail che dice che la loro carta è stata bloccata per questioni di sicurezza in seguito a transazioni strane e potenzialmente non autorizzate. Nel messaggio mail si invita a cliccare un link per la conferma dei dati ma si tratta chiaramente di un tentativo di phishing a cui prestare molta attenzione.
Per ingannare ancora meglio gli utenti di WhatsApp uno dei sistemi più convincenti è il messaggio che arriva sul telefonino sollecitando l’aggiornamento dell’applicazione, per evitare che venga sospeso il caro sistema di messaggistica: “Il tuo WhatsApp è scaduto! Se non aggiorni perderai tutto”, questo è l’invito a cui troppo spesso si aderisce. La Polizia di Stato, tramite la propria pagina Facebook, prova in continuazione ad avvertire gli utenti, ricordando che “il servizio WhatsApp oltre ad essere gratuito, il suo aggiornamento è richiesto solo ed esclusivamente dalla stessa app e mai da parte di terzi.” Come per altre applicazioni, quindi, è sufficiente accedere all’App Store (per chi ha iOs) o al Google Play Store (per chi avesse Android), per poter aggiornare WhatsApp.
Grande attenzione, quindi: il consiglio è non solo di non aprire i link invitanti, ma anche di bloccare il numero dal quale si riceve il messaggio e, nel caso in cui questo arrivi da uno o più dei vostri contatti, sarebbe il caso di avvisare anche loro della tentata truffa.
Chiudo la chiacchierata di oggi mentre sono al mare, cercando un po’ di refrigerio alla grande calura di un’estate anomala sotto molti punti di vista. Cerchiamo, allora, di prestare particolare attenzione ai malintenzionati (in modo da non far salire ulteriormente la temperatura…) accettando con disinvoltura certe offerte fintamente favorevoli! Evitiamo di fare il Pinocchio, dando retta al Gatto e alla Volpe…
A domani.
Mario


Nessun commento: